2015_09_12_Siracusa - SA.MA. Service & Congress

Oggi è -
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi > 2015
Vecchie e Nuove Problematiche Cliniche in Pneumologia
Scarica il Programma in PDF

 

Le malattie croniche dell’apparato respiratorio come l’asma, la BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO), le interstiziopatie polmonari, l’apnea ostruttiva del sonno, sono patologie in continua diffsione e fortemente invalidanti. La storia clinica di questi pazienti è caratterizzata da frequenti ricorsi al pronto soccorso, da ricoveri ospedalieri per le riacutizzazioni, e dalla conseguente progressiva disabilità e perdita di giornate lavorative. Se a ciò aggiungiamo il costo dei farmaci quotidianamente assunti, anche per le inevitabili comorbidità, e dell’ossigenoterapia nelle forme più gravi, ci rendiamo conto come i costi sociali di queste malattie siano particolarmente elevati.
La patologie respiratorie croniche spesso sono sotto-diagnosticate o vengono diagnosticate tardivamente. Un semplice esame strumentale quale è la spirometria ci può consentire di effttuare una diagnosi precoce, di poter distinguere una patologia polmonare ostruttiva da quella restrittiva. Nonostante ciò, una larga percentuale di pazienti non ha mai effttuato questo esame nella sua vita. è da sottolineare, anche, che la migliore gestione del paziente respiratorio prevede dapprima un accurato approccio semeiologico; inoltre l’approccio diagnostico strumentale oggigiorno prevede, oltre la spirometria, diversi altri esami il cui utilizzo deve essere sempre valutato da caso a caso nel rispetto, anche, del contenimento della spesa sanitaria. è importante pertanto la divulgazione presso il medico di medicina generale delle attuali disponibilità diagnostiche, delle loro effttive utilità, dei loro limiti in modo da facilitare la diagnosi precoce e fornire conseguenti standard terapeutici con ottimale rapporto costo-efficia.
Le malattie croniche respiratorie possono evolvere verso l’insuffienza respiratoria cronica, condizione questa altamente invalidante e gravata da ulteriori costi e da elevata mortalità a breve termine. Recenti evidenze mostrano che il trattamento farmacologico, la ventilazione notturna e l’intervento riabilitativo sono in grado di migliorare la qualità di vita dei pazienti e la loro sopravvivenza. Pertanto la diffsione presso il medico di medicina generale di queste nuove conoscenze non può che innalzare il livello di interesse verso tali patologie con positive ricadute sulla qualità dell’assistenza al paziente. L’integrazione degli interventi sanitari fra specialisti e Medici di Medicina Generale (MMG) mediante percorsi defiiti dalle linee guida ispirate alla “evidence based medicine” rappresenta infatti una priorità formativa per la razionalizzazione delle scelte sia dal punto di vista dell’appropriatezza scientifia che della razionalizzazione nell’uso delle risorse economiche.
Il Corso ha pertanto quale obiettivo primario di migliorare le conoscenze sulle caratteristiche cliniche, funzionali e radiologiche di alcune tra le principali patologie polmonari croniche implementando l’approccio diagnostico attraverso l’utilizzo delle attuali metodiche strumentali, favorendo, in tal modo, una più rapida diagnosi diffrenziale e una più precoce e appropriata gestione terapeutica.

Scheda Evento

Data:
12 Settembre 2015

Sede:
Hotel Parco delle Fontane
Viale Scala Greca, 325
96100 Siracusa

Responsabile del Corso:
Carlo Vancheri
Professore Ordinario Malattie Respiratorie Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale
Azienda Ospedaliero Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele”
Catania

ECM - Evento n. 50-128367 ed. 2 - n°6 Crediti Formativi:
Il Corso è rivolto agli Specialisti in Pneumologia, Allergologia, Otorinolaringoiatria, Medicina Interna, Geriatria, Pediatria e Medici di Medicina Generale, nel numero di 60 partecipanti.

 
 
Ultimo aggiornamento: 16/10/2017
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu